Quel “paciugo” dello spostamento del mercato del lunedì

In queste settimane è tornato di attualità il tema del “mercato del lunedì”. Il trasferimento per le vie cittadine, voluto dall’attuale amministrazione, ha reso scontenti gli ambulanti, ha creato problemi ai cittadini (basti pensare alla questione dei parcheggi per i residenti), ha peggiorato la mobilità cittadina.

Negli anni mi sono espresso più volte contro il trasferimento evidenziando le criticità che si stanno puntualmente verificando, incluso il recente trasferimento di alcuni banchi e l’insoddisfazione espressa da diversi operatori.

In queste ore si è aggiunto un ulteriore “tassello negativo”: i dehors dei bar presenti nell’area coinvolta dalla nuova collocazione (corso Italia, piazza Pertini) dovranno essere smontati la domenica e riposizionati al martedì. Una follia per chi, ancor più in questo anno e mezzo di pandemia, ha dovuto rispettare chiusure e restrizioni.

Non si può dire che il commercio è in crisi e lavorare perché non vengano date opportunità serie al commercio, sia a quello di prossimità, sia a quello ambulante.

Per questo penso sia opportuno, anche attraverso un confronto con le associazioni di categoria, concentrare l’area mercatale al fine di renderla meno dispersiva e lavorare al piano piano del traffico che, benché promesso ai cittadini, non ha ancora visto la luce.

MARCO RAVERA
Candidato di “Sinistra per Savona”

27 settembre 2021