Verso le Elezioni Politiche

Al termine di una intensa discussione approvata la linea tracciata dal Segretario Provinciale Marco Ravera

╚ stato intenso il Comitato Politico Federale che si Ŕ tenuto lo scorso 27 Febbraio. Un CPF che, oltre ad eleggere all'unanimitÓ Furio Mocco nuovo Responsabile Lavoro e Chiara Borghi nuova Responsabile Ambiente, ha affrontato in una serrata discussione l'attuale fase politica e le ormai prossime Elezioni Politiche. Dopo la relazione del Segreterio provinciale Marco Ravera, Giorgio Barisone ha ribadito la sua autosospensione dalla Segreteria e dalla Direzione in aperto dissenso con le scelte nazionali. Nel farlo Barisone ha ringraziato i compagni della Segreteria per il lavoro svolto fino ad oggi. Lavoro che auspichiamo possa proseguire. Durante il suo intervento ha anche presentato un ordine del giorno, poi ritirato, sulla cancellazione della falce e martello dal simbolo elettorale.

Stima ricambiata da Armando Codino della Segreteria provinciale che ha presentato un altro ordine del giorno, non in contrapposizione a quello di Barisone, votato poi a fine serata. Decisamente meno teneri Franco Zunino e J÷rg Costantino. I due assessori non capiscono e non condividono la scelta di Barisone. Il messaggio Ŕ chiaro: un dirigente del partito non pu˛ permettersi un simile atteggiamento.

La discussione prosegue ben oltre la mezzanotte e mezza. Alla fine viene messo in votazione l'odg presentato da Codino, firmato anche da Barberis, Cornetti, Costantino, Marengo, Sferini e Zunino, che vede accolti due emendamenti dello stesso Barisone. Il risultato finale Ŕ di 20 voti a favore e 4 astenuti.

la redazione del sito
Savona - 2 Marzo 2008

Ordine del giorno presentato da Armando Codino, Piera Barberis, Giuliana Cornetti, J÷rg Costantino, Bruno Marengo, Marco Sferini, Franco Zunino

╚ in atto nel Paese una fase politica che tende a far scomparire qualsiasi presenza della Sinistra, ed in particolare della presenza comunista, nella battaglia per la trasformazione della societÓ e il mutamento dei rapporti di forza tra le classi.

La lotta di classe, lungi dall'essere superata ed obsoleta, Ŕ oggi pi¨ forte che mai e passa attraverso una pesante offensiva che nel tentativo di saldare un largo moderatismo con una visione populista e di deriva antidemocratica, vuole scardinare ogni residua resistenza contro l'affermarsi di un pensiero unico dominante, strutturato secondo le esigenze del capitalismo e dei poteri forti che lo sostengono.

In questo quadro, l'esigenza di un soggetto politico della Sinistra unitario, plurale, diffuso, che sappia raccogliere il portato delle lotte storiche per il lavoro, la giustizia sociale, l'affermazione dell'uguaglianza, coniugandolo con le nuove necessitÓ di difesa del pianeta e di affermazione sempre pi¨ netta dei diritti civili, appare un passaggio ineludibile e decisivo, senza il quale non Ŕ data nessuna prospettiva di lotta possibile, se non quella di un testimonianza residuale e ininfluente.

Per questo il processo di costruzione de "la Sinistra l'Arcobaleno" deve essere, pur nelle enormi difficoltÓ e sofferenze che ciascun/a compagno/a ha fin qui patito, patrimonio di ogni militante e di ogni soggetto che voglia poter guardare al futuro con speranza.

Ci˛ sarÓ tanto pi¨ vero quanto pi¨ si saprÓ guardare oltre il ceto politico delle singole forze costitutive del nuovo soggetto, coinvolgendo nel cammino tutti coloro che, partendo da posizioni anche molto diverse, vorranno investire la loro fiducia e la loro voglia di cambiamento nella prospettiva di una rifondazione della Sinistra italiana.

Tale percorso non pu˛ non passare da un potenziamento della nostra organizzazione, quindi da un impegno che tutto il Partito deve dimostrare nel recupero delle compagne e dei compagni all'adesione al PRC e ai Giovani Comunisti/e.

Il tesseramento al nostro partito, soprattutto in questa fase, Ŕ il trampolino di lancio sia di una Rifondazione Comunista pi¨ dinamica e presente sul territorio e negli ambienti di lavoro, della scuola, del disagio sociale diffuso, sia di una sinistra dove i comunisti possano rappresentare un volano di proposte politiche che non inseguano il moderatismo democratico, ma siano il motore di un rinnovamento sociale.

╚ necessaria la profusione di tutte le nostre energie al fine di ottenere per "la Sinistra l'Arcobaleno" un risultato che premi in Parlamento e nel Paese la nostra presenza tale da condizionare fortemente il futuro politico del Paese.

Il Comitato Politico Federale approva la relazione del Segretario provinciale e impegna tutto il Partito ad attivarsi con le proprie strutture territoriali per una campagna elettorale che coinvolga le compagne e i compagni iscritti e simpatizzanti nelle iniziative pubbliche che si terranno, nella propaganda e nella diffusione del materiale.