Vittoria ambientalista! Tirreno Power rinuncia al turbogas

Accogliamo con grande soddisfazione la notizia che il nuovo gruppo a turbogas della Tirreno Power a Vado Ligure non verrà realizzato.

Rifondazione Comunista ha contribuito in tutti questi anni, insieme ad altri soggetti politici e associativi – a cominciare da Uniti per la Salute – alla comune lotta per ottenere questo importante risultato. Il nuovo gruppo della centrale avrebbe infatti ulteriormente aggravato la situazione ambientale e sanitaria dell’intero comprensorio, già fortemente compromessa come documentato da numerosi e dettagliati studi.

Siamo certi che questo risultato sia il frutto della determinazione in primo luogo della Rete contro le fonti fossili, a cui Rifondazione Comunista ha da sempre aderito, contribuendo alla lotta comune e non da una scelta della Tirreno Power, come la stessa vorrebbe far apparire. Siamo certi, altresì, che il Consiglio di Amministrazione della Tirreno Power si sia reso conto della difficoltà del percorso intrapreso a fronte dell’opposizione diffusa sul territorio alla scelta del raddoppio della centrale.

Le osservazioni avanzate da molti soggetti, tra cui la stessa Rifondazione Comunista e la posizione molto corretta, a difesa dei propri cittadini, del Comune di Quiliano (a differenza di quello di Vado Ligure), hanno di certo avuto un peso fondamentale per ottenere questo risultato.

Ora il nostro compito non è del tutto terminato: occorre migliorare la situazione esistente, puntando davvero, e non a parole, sull’efficientamento energetico e sulle energie rinnovabili.

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA
FEDERAZIONE DI SAVONA

17 maggio 2021