Sosteniamo lo sciopero della CUB: con i lavoratori della sanità

In questo anno e mezzo di pandemia gli effetti dei tagli alla sanità, appprovati trasversalmente negli ultimi anni, sono emersi con tutta la loro forza. Tagli alle strutture pubbliche, che hanno costretto molti a ricorrere a specialisti privati. Tagli al personale, che hanno imposto alle lavoratrici e ai lavoratori a turni massacranti.

In questo quadro, non certo esaltante, si è aggiunta la prepotenza delle case farmaceutiche che coi brevetti sul vaccino stanno dettando alla politica “tempo e modi” facendo profitto.

Per questo abbiamo abbiamo aderito alla campagna “No Profit on pandemic” per il diritto alla salute in Europa e nel mondo. Per questo sosteniamo lo sciopero della CUB, delle lavoratrici e dei lavoratori della sanità, del comparto socio-sanitario-educativo-assistenziale e delle case di riposo passati con troppa disinvoltura dall’essere eroi ad essere dimenticati.

MARCO RAVERA
Coordinatore della Segreteria provinciale
Rifondazione Comunista – Savona

20 maggio 2021