Meno di due settimane fa il Comune di Savona non concedeva l’utilizzo delle sedie di sua proprietà per gli incontri pubblici non organizzati dall’amministrazione stessa. Così il bell’incontro a sostegno del NO al referendum costituzionale con Enrique Balbontin ed Adriano Sansa vide cittadini, associazioni e partiti portarsi le sedie da casa per assistere comodamente all’evento.

Quella forma di “resistenza” non deve essere piaciuta a Palazzo Sisto al punto che oggi viene negato l’utilizzo di qualunque sedia non “omologata” per l’incontro, sempre a sostegno del NO al referendum costituzionale, che oggi vedrà protagoniste la giornalista Francesca Fornario e la portavoce del Comitato del NO Savona Maria Gabriella Branca.
La nuova amministrazione comunale di Savona vuole restringere gli spazi di confronto e di democrazia? Noi non ci scoraggiamo staremo in piedi, seduti per terra, ma ci saremo.

MARCO RAVERA
Consigliere comunale Rete a sinistra – Savona che vorrei

28 settembre 2016

foto di Marco Sferini