Un regalo elettorale del PD ai primari

Non sempre sono stato d’accordo con Claudio Montaldo. Ad esempio quando l’Assessore regionale alla Sanità, nonché vice Presidente della Regione Liguria, invitò la sinistra a superare l’impostazione ideologica e ad aprire ai privati nella sanità citando a modello il “caso Albenga” dove il reparto di ortopedia-protesica dell’ospedale pubblico è gestito appunto dai privati. Oppure quando penso ai tagli che la sanità ligure ha subito, certo non solo per responsabilità sua, in questi anni. Ma in quest’occasione Claudio Montaldo ha assolutamente ragione.

La legge sui “primari” votata da Partito Democratico e dalla destra, infatti, non ridurrà le fughe dei pazienti fuori dalla Liguria, ma porterà all’aumento delle tariffe per le prestazioni dei primari visto che gli stessi non saranno più vincolati da tariffe fisse per visite ed esami. Questa legge rappresenta un “regalo elettorale” ai primari, un regalo che va nella direzione di una costante privatizzazione della sanità fortemente voluta da Matteo Renzi, un regalo che pagheranno i cittadini liguri, un regalo che rappresenta uno schiaffo ai lavoratori della sanità pubblica che hanno il contratto bloccato da anni.

Questa vicenda mette in luce una volta di più la deriva a destra del PD. Anche per questo insieme ad altri stiamo costruendo in Liguria e in Italia una sinistra degna di questo nome.

MARCO RAVERA
Segretario regionale Rifondazione Comunista

19 febbraio 2015

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*