Le politiche sociali che mancano: servizio mense e minori. Che fa la giunta?

Le politiche sociali sono sempre state un “fiore all’occhiello” per Savona. La nostra città, infatti, ha sempre vantato una serie di servizi talvolta all’avanguardia, spesso inesistenti in altre città. Una rete di assistenza e di servizi che con la nuova giunta iniziano a sgretolarsi.

Prima ha rischiato di essere cancellato il cosiddetto “Piedibus”, poi c’è stata la chiusura di due centri socio-educativi per minori attivi ininterrottamente dal 1989, con conseguenze pesanti sia per i ragazzi sia per i lavoratori, infine c’è stato il caos, credo non si possa chiamare diversamente, delle mense scolastiche.

Per queste ragioni ho depositato un’interpellanza, sottoscritta insieme alla Consigliera Daniela Pongiglione del gruppo “Noi per Savona”, per chiedere alla Giunta chiarimenti sul servizio mense, che ha riscontrato anche seri problemi di comunicazione con le famiglie, e un’interrogazione per conoscere quali linee di intervento intende seguire l’amministrazione di centrodestra rispetto alle politiche sociali con particolare riferimento all’area minori… [leggi l’interpellanza sulla questione dei minori] sperando che le risposte siano più veloci rispetto all’interrogazione sul lavoro che, a 29 giorni dalla presentazione, attende ancora risposta.

MARCO RAVERA
Consigliere comunale “Rete a sinistra – Savona che vorrei”

6 ottobre 2016

foto tratta da Pixabay

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*