Il PM Zucca e la verità sui fatti del G8. La solidarietà di Rete a Sinistra

L’assemblea di Rete a Sinistra di Savona e le organizzazioni politiche che la compongono (Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista, Possibile Partito Comunista Italiano), in accordo con le realtà associative che ne fanno parte ritengono ingiusto, immotivato e senza alcun fondamento l’attacco che da più parti ha ricevuto il PM Enrico Zucca solo per il fatto di aver amaramente constatato come l’azione della magistratura finalizzata al raggiungimento della verità sui fatti del G8 di Genova  abbia trovato la scarsa collaborazione dei livelli alti delle forze dell’ordine e nel perseguimento dei torturatori.

Le affermazioni del PM Zucca non sono  del resto isolate, sappiamo bene come la Corte Europea dei Diritti Umani abbia valutato quei fatti.

Crediamo invece che le istituzioni avrebbero dovuto ascoltare quanto affermato dal magistrato, perchè la democratizzazione delle forze dell’ordine e soprattutto il riconoscimento delle colpe di chi sbaglia, anche per garantire quella parte degli operatori della sicurezza che operano con assoluta estraneità a quei fatti e nel rispetto delle norme di civiltà che dovrebbero guidare chi ha il compito di difendere i cittadini e non punirli per l’esercizio democratico della propria libertà di pensiero, è presupposto indispensabile per la crescita democratica di un Paese.

Spiace constatare quanto si è ancora lontani da questo obiettivo.

RETE A SINISTRA – SAVONA CHE VORREI
Assemblea provinciale di Savona

24 marzo 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *