Sulla scheda elettorale e nella società. Potere al Popolo!: 40.000 firme raccolte in 10 giorni | Rifondazione Comunista – Savona

Sulla scheda elettorale e nella società. Potere al Popolo!: 40.000 firme raccolte in 10 giorni

“Noi siamo i milioni del cui lavoro vive l’intera società”. Così Rosa Luxemburg definiva i proletari del ‘900.
Ed ancora oggi tutti gli sfruttati sono coloro sulle quali si regge tutta l’umanità: fatta anche di sfruttatori. Soprattutto di sfruttatori. Sono una minoranza ma dominano le nostre vite.
Ci usano a piacimento per arricchirsi, speculano su qualunque ambito della vita di questo pianeta.
Ma la loro migliore vittoria sarebbe vedere scomparire anche l’ultimo cenno di ribellione, di critica, di coscienza, di consapevolezza del perché si vive in un certo modo…
Noi questo favore non glielo faremo mai.
E per questo, da comuniste e da comunisti, ci saremo ancora una volta, anche sulla scheda elettorale.
Nonostante i trucchi delle leggi elettorali incostituzionali fatte da chi vuole mantenere il potere in spregio alla democrazia.
Ci saremo soprattutto in una società che è anche altro oltre il voto. Grazie per esservi fermati ai banchetti di “Potere al Popolo!“. Grazie per essere andati nei Comuni a firmare.
Abbiamo raccolto 767 firme in nel collegio “Liguria 1” della Camera che va da Ventimiglia ai primi quartieri ponentini di Genova. Abbiamo raccolto in provincia di Savona 336 firme in meno di dieci giorni.
Per il Senato in tutta la Liguria sono state raccolte ben 1.500 firme. Un successo per una forza politica che ancora deve diventare “forza” e che sta facendo i suoi primi passi sorretta da un grande entusiasmo che si è riscoperto in una sinistra diffusa anche a Savona.
Grazie a tutte le compagne e a tutti i compagni di “Potere al Popolo!” che hanno promosso la raccolta delle firme e l’hanno portata avanti ogni giorno dimostrando di essere già più forti di tante forze politiche che sono sfuggite con strategemmi dell’ultima ora alla raccolta delle firme.
E’ stata una occasione, anche questa volta, per parlare con tanti cittadini. Per iniziare a farci conoscere.
E ora… andiamo a incominciare…

REDAZIONALE

29 gennaio 2018

foto di Marco Sferini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *