Savona nel circolo vizioso della povertà crescente

Le statistiche di Italia Oggi e Il Sole 24ore indicano uno scivolamento della nostra Provincia nelle classifiche della qualità della vita. Un risultato non propriamente edificante e che dimostra come alcune problematiche specifiche continuino ad attanagliare il territorio.

Questi studi hanno la loro importanza e di questo ne siamo consapevoli. Sebbene nel complesso non possano essere totalmente valevoli per ricostruire in maniera precisa e perfetta la realtà in cui viviamo, le statistiche sono molto utili e importanti per fotografare una determinata situazione sociale.

Nel caso specifico gli indicatori ci dicono che nel savonese, colpito in questi anni dalla crisi economica che ha creato un impoverimento generale, dove si prova a combattere la disoccupazione e il numero delle imprese cessate è altissimo, rimane da ricostruire un vero e proprio tessuto produttivo. È in contesti simili che la microcriminalità tende a crescere. La povertà spinge le persone più sfortunate a commettere reati, creando un vero e proprio circolo vizioso a danno di tutti.

Siamo convinti che le istituzioni debbano tornare ad incidere politicamente nel miglioramento della situazione socio-economica della nostra provincia e nella tutela dell’ambiente che ci circonda.

Da parte nostra, come sinistra di alternativa a chi con le politiche governative ha pensato più ai profitti privati che alle persone, cercheremo di interpretare come sempre i bisogni dei più deboli, di chi è stato trascinato in basso e non vede più occasioni per risalire.

FABRIZIO FERRARO
Segretario Provinciale Rifondazione Comunista – Savona

29 novembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *