Nessuno spazio a Savona per i neofascisti

Nell’ultimo consiglio comunale di Savona si è votato un ordine del giorno presentato dal Partito Democratico in merito al “mantenimento della memoria storica e di promozione della cultura democratica e antifascista”, il quale prevede anche che il Comune si impegni a non concedere a formazioni di stampo fascista strutture e sedi in città.

Anche alla luce di quanto accaduto nella notte tra venerdì e sabato con gli striscioni provocatori neofascisti davanti alla sede dell’Anpi provinciale e della comunità islamica,

La Federazione di Savona del Partito della Rifondazione Comunista ringrazia il consigliere di “Rete a Sinistra – Savona che vorrei” Marco Ravera per il suo lavoro politico con gli altri consiglieri e per aver contribuito in maniera determinante all’approvazione peraltro non scontata di tale ordine del giorno, esprime forte soddisfazione per il risultato della votazione e si aspetta che il merito del testo venga messo in pratica evitando a formazioni neofasciste di radicarsi a Savona.

Le problematiche sono tante, ma partire da questa base è senz’altro fondamentale.

FABRIZIO FERRARO
Segretario Provinciale Rifondazione Comunista – Savona

ALBERTO SGUERSO
Segretario Circolo “Silvia Poggi” – Rifondazione Comunista – Savona città

14 novembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *