Libri di testo gratuiti per le elementari. Che fa il Comune?

Pubblichiamo il testo dell’interpellanza rivolta dal Consigliere comunale di Rete a Sinistra – Savona che vorrei, Marco Ravera, al Sindaco di Savona e alla presidenza del Consiglio comunale in merito alla gratuità dei libri di testo scolastici per gli alunni delle scuole elementari.

Savona, 15 luglio 2017

Al Presidente del Consiglio Comunale

Alla signora Sindaca

COMUNE DI SAVONA

COMUNE DI SAVONA

INTERPELLANZA

(ai sensi dell’art. 29 del Regolamento del Consiglio Comunale)

Oggetto: Libri scolastici

Premesso:

  • che l’art. 34 della Costituzione prevede la gratuità dell’istruzione inferiore;

  • che l’art. 42 del DPR 27 luglio 1977 n. 616 recita: “Le funzioni amministrative relative alla materia “assistenza scolastica” concernono tutte le strutture, i servizi e le attività destinate a facilitare mediante erogazioni e provvidenze in denaro o mediante servizi individuali o collettivi, a favore degli alunni di istituzioni scolastiche pubbliche o private, anche se adulti, l’assolvimento dell’obbligo scolastico nonché, per gli studenti capaci e meritevoli ancorché privi di mezzi, la prosecuzione degli studi Le funzioni suddette concernono fra l’altro: gli interventi di assistenza medico-psichica; l’assistenza ai minorati psico-fisici; l’erogazione gratuita dei libri di testo agli alunni delle scuole elementari…”;

  • che l’art. n. 156 del D. legisl. 16 aprile 1994 n. 297 dispone: “1. Agli alunni delle scuole elementari, statali o abilitate a rilasciare titoli di studio aventi valore legale, i libri di testo, compresi quelli per i ciechi, sono forniti gratuitamente dai comuni, secondo modalità stabilite dalla legge regionale, ferme restando le competenze di cui agli articoli 151 e 154, comma 1”;

  • che fino all’anno scolastico 2016/2017 tutti gli iscritti alla scuola primaria hanno visto riconosciuto il loro diritto ad ottenere gratuitamente i libri di testo, mediante consegna di cedole a carico del Comune;

  • che da fonti non istituzionali risulterebbe l’intenzione dell’Amministrazione Comunale di abolire parzialmente il pieno diritto alla fornitura gratuita dei libri di testo per gli alunni delle scuole elementari, istituendo un sistema di erogazione delle cedole basato sulle dichiarazioni ISEE e/o su altri criteri che ad oggi non è dato conoscere.

Tutto ciò premesso

si chiede

che il Consiglio Comunale sia messo a conoscenza di quanto appresso:

  • se la Giunta Comunale intenda assicurare agli alunni delle elementari la gratuità dei libri scolastici, così come previsto dalla legge;

  • in caso di risposta negativa, quali saranno i criteri posti a base della scelta degli aventi diritto ai testi scolastici.

MARCO RAVERA
Gruppo Consiliare “Rete a sinistra – Savona che vorrei”

16 settembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *