Zinola 2017, una RifondaFesta tutta per la PACE

La festa provinciale del Partito della Rifondazione Comunista raggiunge quest’anno un importante traguardo, essendo alla sua 25° edizione.
Già dallo scorso anno è cambiato il nome, RifondaFesta, ma il periodo e soprattutto il posto rimangono gli stessi, ormai “collaudati” in tanti anni di esperienza e di risultati positivi. E così, da domenica 6 a giovedì 17 agosto saremo impegnati nei giardini di Zinola, accanto alla cornice marina, per dare vita ad un altro importante appuntamento fatto di ottima cucina, musica e dibattiti politici e culturali.

La festa, nel complesso della sua organizzazione e con le soddisfazioni finali per il lavoro svolto, torna ad assumere il ruolo di comunità politica e sociale, nonostante i tempi difficili che non solo la nostra società, ma anche quella occidentale in generale, sta vivendo in questi anni, dominati dai conflitti.

“… una gran voglia di pace” è il tema che abbiamo scelto per l’attuale edizione della RifondaFesta, perché sempre più si sente il bisogno di affermare il valore della pace rispetto ai tanti conflitti che si sono generati e si generano costantemente. L’elezione di Donald Trump alle presidenziali statunitensi dell’autunno scorso, le continue minacce di scenari bellici contro la Corea del Nord, l’Iran, l’area mediorientale, gli sviluppi in America Latina, rappresentano la classica concezione di conflitto, alimentando le insicurezze.
Ma guerra e violenza  possono avere anche altre fisionomie…. Chi fugge da scenari bellici trova nuovi conflitti in Occidente, dove non mancano l’odio, i pregiudizi e soprattutto paure verso il diverso.
Nelle nostre società sono stati fatti aumentare i conflitti tra poveri e sfruttati a tutto vantaggio del sistema capitalistico e neoliberista. Proprio quest’ultimo crea nuove guerre in nome del profitto, contro l’ambiente e contro la cultura, senza dimenticare che i conflitti religiosi e lo stesso Isis sono i risultati di politiche neo coloniali e neo imperialiste.
La violenza sta entrando anche nei normali rapporti sociali, nella quotidianità in cui tutte e tutti noi viviamo.

Per questo c’è un grande bisogno di pace tra gli esseri umani, nei confronti dell’ambiente che ci circonda. E tutto ciò si può ottenere tramite azioni quotidiane di apertura verso tutti coloro che sono come noi.
Perché l’unico odio possibile è quello di classe: quello dei disoccupati, dei precari, dei lavoratori e delle lavoratrici. Un odio che nell’arco del Novecento, e con dure lotte, ha reso possibile la conquista di fondamentali diritti per le masse popolari.

Questo è l’obiettivo di Rifondazione Comunista. Una comunità che si schiera al fianco dei più deboli e di tutti coloro che lottano per un mondo diverso, opposto a quello attuale: quindi socialmente egualitario.
Una comunità che nell’ultimo anno ha perso il supporto della compagna Adriana Colla, la partigiana “Vittoria” a cui dedichiamo la Rifonda Festa 2017.
Così come la dedichiamo a tutte e tutti quelli che muoiono per mano di un trafficante di migranti, per mano di un uomo possessivo, per il pregiudizio verso un colore della pelle, per un diverso credo religioso, politico o filosofico.
Alle vittime del contrasto, del conflitto, dell’odio e quindi di ogni guerra dedichiamo la festa. Quindi la dedichiamo alla PACE.
E per mangiare, riflettere e ballare e cantare, vi aspettiamo, dunque, a Zinola dal 6 al 17 agosto.
Per lasciare in tutti voi una rinnovata voglia di contribuire quotidianamente alla ricerca della pace.

Buona RifondaFesta!

FABRIZIO FERRARO
Segretario provinciale Rifondazione Comunista Savona

24 luglio 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *