In piazza a Savona per dire NO alla truffa dei voucher

Il tentativo in atto di reintroduzione dei “nuovi voucher” è di una gravità incredibile. Il governo Gentiloni ha dapprima cancellato con decreto i voucher per aggirare i quesiti referendari promossi dalla Cgil evitando un’altra probabilissima sconfitta, e un mese dopo ha deciso di reintrodurli sotto nuove forme.

Questa è una truffa, non esiste altra parola più adeguata! In questo modo subdolo si vuole aggirare la legittima richiesta dei cittadini di esprimersi attraverso referendum.

La CGIL ha convocato una manifestazione nazionale per il 17 giugno a Roma, e il Partito della Rifondazione Comunista sarà presente, per dare voce assieme agli altri soggetti ed organizzazioni e fermare questo maldestro tentativo.

Vi invitiamo, nel frattempo, a firmare su Internet l’appello contro la reitroduzione dei voucher.

Per tutto questo sabato 10 giugno il gazebo rosso di Rifondazione Comunista sarà in piazza in centro a Savona per denunciare la truffa dei nuovi voucher e distribuire il trimestrale di informazione del Partito “dire, fare Rifondazione”.

FABRIZIO FERRARO
Segretario provinciale Rifondazione Comunista – Savona

9 giugno 2017

—> scarica e diffondi il volantino di Rifondazione Comunista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *