Il 24 e il 25 aprile cantiamo tutti per ogni “Essere umano”

Il tema dell’inclusione vale anche per la memoria: la condivisione della medesima, tra tutti coloro che valorizzano la storia della Resistenza e i suoi valori espressi nella lotta di liberazione del Paese dal nazifascismo,  è una esaltazione dei princìpi costituzionali salvati per intero con il grande successo del NO al referendum del 4 dicembre scorso.
Quella vittoria di popolo è stata ed è tutt’ora motivo fondante per recuperare alla partecipazione sociale e politica milioni di cittadini che se ne erano allontanati.
Le manifestazioni del 24 e del 25 aprile assumono, dunque, quest’anno un valore doppiamente importante: per prima cosa perché sono la continuazione di una presa di coscienza collettiva del pericolo corso nel tentativo di stravolgimento della Carta costituzionale messo in atto dal governo con una (contro)riforma che dava al governo poteri mai avuti e, parimenti, svuotava il Parlamento del suo ruolo di fulcro della democrazia repubblicana; in secondo luogo perché la partecipazione di massa agli eventi che si terranno per le vie di Savona la sera del 24 aprile e tutta la giornata del 25 aprile sulla Fortezza del Priamar con “Savora (R)Esiste” testimonierà la presa d’atto di una Città Medaglia d’oro per la Resistenza che il cammino per mantenere determinate, imprescindibili conquiste non è mai ad un punto di arrivo. Ma prosegue, continua sempre.
Per questo Rifondazione Comunista sarà, come sempre, presente a tutti gli appuntamenti che ricordano il sacrificio del popolo italiano, delle partigiane e dei partigiani, di tutti coloro che per oltre un ventennio sono finiti prima nelle carceri del regime fascista e poi davanti ai plotoni di esecuzione, deportati nei lager nazisti, torturati, uccisi o confinati.
Dai tentativi di revisionismo storico di ormai decenni or sono fino al tentativo di capovolgimento della Costituzione italiana di pochi mesi fa, la nostra storia non cambia, i nostri valori rimangono fermamente ancorati ad un binomio indissolubile: giustizia sociale e libertà. L’una senza l’altra non sono realizzabili. L’una senza l’altra sono parole vuote, imbellettamenti di un regime che vuole apparire democratico e che, invece, scivola sempre più pericolosamente verso il trattamento diseguale tra chi ha troppo e chi troppo poco.
Per questo Rifondazione Comunista invita tutte le cittadine e tutti i cittadini savonesi a partecipare alla fiaccolata che partirà dai quartieri savonesi il 24 aprile prossimo e a riempire la Fortezza del Priamar il 25 aprile dove, grazie all’impegno dell’ANPI e dell’intero Comitato antifascista savonese, ci saranno momenti di riflessione, tanta musica e divertimento.
Il 24 aprile alla sera, sul prato di piazza Martiri della Libertà, al termine della fiaccolata, canteremo tutte e tutti una canzone che parla proprio di inclusione, che ha come titolo “Essere Umano” (parole di Simona Rossi, musica di Fabio Pesenti).
Qui potete scaricare il file in formato mp3 e provare ad impararla per essere pronti a costruire un bel coro di solidarietà, di antifascismo, di libertà.

Buon 25 aprile a tutte e tutti!

LA SEGRETERIA PROVINCIALE

22 aprile 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *