Il governo colpisce ancora: rischio svendita per il Centro “Varaldo”

I tagli alle province voluti dal Governo Renzi e dai governi precedenti continuano a lasciare un’impronta pesante nella vita dei savonesi. La notizia della prossima svendita dell’ex Centro di Formazione “F. Varaldo” da parte della Provincia non fa che confermare la tendenza che da alcuni anni ormai vede smantellare la gestione delle pregevolezze demaniali e la loro consegna a privati per farne delle speculazioni edilizie.

L’edificio costruito dalla Provincia nel 1932 e divenuto negli ultimi decenni un Centro provinciale di formazione professionale, attuava corsi di preparazione e di aggiornamento professionale gratuiti, destinati a utenti di tutte le fasce di età e con i più diversi titoli di studio, usufruendo inoltre i finanziamenti comunitari del Fondo Sociale europeo e i Fondi ordinari Regionali.

La chiusura del centro, determinata dalla normativa che non permette più che la Provincia fosse sia ente gestore dei corsi, sia erogatore dei fondi per i corsi stessi (ipocrisie a favore del mercato), rende appetibile quel sito. Il valore economico potenziale del Centro “Varaldo”, infatti, è grande (anche se ridotto dal periodo negativo del mercato immobiliare); ma è ancora più grande il valore sociale per la città.

n queste prime settimane più volte si è parlato delle nostre eccellenze. Il Centro di Formazione “F. Varaldo” è sicuramente una di queste. Impegniamoci come candidati e come cittadini per difenderlo.

MARCO RAVERA
candidato sindaco di Rete a Sinistra – Savona che vorrei

11 maggio 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *