Vecchi arnesi fascisti in città

Forza Nuova annuncia per oggi l’ennesimo volantinaggio (enfaticamente definito “manifestazione”) in città. Le forze antifasciste rispondono con un controvolantinaggio. 

Una ennesima provocazione fascista quella di forza nuova (che non merita nemmeno le lettere maiuscole) che vuole dire agli italiani quanto siano importanti la casa e il lavoro!
Una vera scoperta politica quella dei neofascisti! Soprattutto un nuovo modo di interpretare la politica sociale: mettere sempre in contrapposizione poveri con poveri sulla base dell’appartenenza etnica.
Per cui i poveri italiani hanno maggiori diritti dei poveri stranieri e, certamente, nella comune vulgata demagogica che da sempre le destre propongono ai cittadini, è lo straniero che ruba il lavoro e che impesta le nostre comunità con una serie di reati che farebbero impallidire Jack lo Squartatore!
L’apparenza, come si sa, inganna e si viene a scoprire, soltanto scorrendo un po’ di dati che i migranti ci aiutano a sostenere proprio la ricchezza italiana e che senza di loro i nostri anziani sarebbero in balia della sorte: la stragrande maggioranza di loro fa lavori umili, al limite dello schiavismo negli aranceti calabresi, come raccoglitori di pomodori in Campania e come badanti in tutta Italia…
Nessuno di loro ruba la casa a nessuno: le troppe case sfitte che ci sono restano tali perché non esiste una tassazione progressiva che spinga i padroni degli appartamenti ad affittarli ad un equo canone.
Insomma, la destra fascista, in tempi di crisi va in crisi anche con la retorica dello “straniero” e la xenofobia perde anche quella misera carica populista che conservava.
Savona, che resta una città antifascista, con la sua Medaglia d’oro al Valor militare per la Resistenza, non accetta provocazioni e seppellisce con una seria risata la voglia di odio che forza nuova cerca, da sempre, di mettere nelle teste e nei cuori delle persone.

RETE A SINISTRA – SAVONA

6 febbraio 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *